<<VEDUTA di Lauropoli>>Campanile della chiesa della Purificazione...
Sei il visitatore n°contatore dal 01/03/2001
<<VEDUTA di Lauropoli>> Corso Laura Serra, Bar Ferraro...
 [ help SOSTIENI LAUROPOLI.IT ]
 [CERCA NEL SITO: Cerca tra le News e i Documenti ]
Tutte le parole
Almeno una parola
Una frase
 [ Firma il GuestBook ]

[ Sponsor | Leggi | Firma ]
Firma il libro delle visite di
lauropoli.it

 [ ok I Gropalis ]
I Gropalis clicca qui per entrare Inviateci le vostre FOTO noi le inseriremo sul sito di lauropoli.
 [ Home Page ]
Fai di questa pagina la
home page del tuo browser...


 [ Album Fotografico ]
Sfoglia l'album fotografico di Lauropoli
 [ News ]
Le ultime notizie su Lauropoli
 [ Personaggi ]
Personaggi illustri
 [ Grotte di Sant'Angelo]
Pagina dedicata alle
Grotte di Sant'Angelo
 [ Sport]
Il campionato di Lauropoli, risultati, classifiche, prossimi incontri.
 
 
 
Notizia n° | 11254 |
Città ~ Cassano allo Jonio      data ~ 20/04/2015      Sez. ~ Altro
Al fine di richiamare la pubblica attenzione sul doveroso rispetto di alcune regole di condotta volte a tutelare l’ambiente, a garantire la pacifica convivenza tra cittadini e i cani detenuti da parte di questi,
COMUNICATO STAMPA

Sindaco di Cassano allo Ionio Gianni Papasso- News di Lauropoli, Cassano allo Ionio, Sibari, Doriail sindaco di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, ha emanato un’ordinanza con tingibile e urgente.

L’atto, è stato determinato dalle reiterate segnalazioni in materia di abbandono di deiezioni solide dei cani su suolo pubblico, in particolare sui marciapiedi e viali destinati al passaggio dei pedoni, nonché nelle aiuole, nei giardini pubblici e zone verdi destinati alla ricreazione e allo svago, con conseguenti rischi per la salute dei cittadini, con particolare riferimento alle fasce più esposte, quali i bambini.

Da qui, la necessità di garantire il mantenimento dell’igiene del suolo pubblico e il decoro dell’ambiente urbano.

Nell’ordinanza del sindaco, tra l’altro, si ritiene necessario sanzionare anche la mancata dotazione, da parte del conduttore del cane, di idonee attrezzature di raccolta delle deiezioni, quale sicuro presupposto della mancata asportazione delle eventuali deiezioni canine.

Pertanto, al fine di salvaguardare l’incolumità pubblica, viene consentita la circolazione dei cani, nei luoghi pubblici soltanto se gli stessi sono trattenuti da idoneo guinzaglio e per talune razze anche di museruola.

A tale riguardo, facendo riferimento ai dettami delle norme in materia, è stato ordinato, in particolare, a far data dal 05/02/2015 e fino al 31/12/2015: La conduzione di cani nei giardini e ville pubbliche dovrà avvenire in modo da non arrecare alcun nocumento a persone e/o a cose; fatte salve le norme speciali per gli animali pericolosi o comunque definiti a rischio di aggressione, è sempre fatto obbligo ad detentore di cani in luoghi pubblici o aperti al pubblico di condurre il cane con il guinzaglio; quando il cane è condotto nei locali pubblici o sui mezzi di trasporto pubblico, è fatto obbligo al conduttore di munire il cane sia di guinzaglio che di museruola; possono essere tenuti senza guinzaglio e senza museruola i cani da guardia, solo entro i limiti dei luoghi da sorvegliare purchè non aperti al pubblico, i cani da pastore e quelli da caccia, nonchè i cani in uso ai non vedenti e delle forze di polizia quando sono utilizzati per servizio.

Qualsiasi accompagnatore di cani, deve possedere sempre ed essere in grado di esibire a richiesta degli organi di vigilanza, uno strumento di raccolta e di idoneo contenimento delle deiezioni, costituito principalmente da un sacchetto di polietilene o comunque da altro equivalente contenitore a perdere a provata tenuta d’acqua; quando raccolto e opportunamente racchiuso nel predetto contenitore a perdere , esso dovrà essere depositato nei cassonetti porta-rifiuti stradali o in mancanza dovrà essere riposto nei propri rifiuti domestici; l’abbandono ed il deposito incontrollato delle deiezioni solide dei cani è vietato; l’accompagnatore del cane in luoghi pubblici o aperti al pubblico, deve provvedere immediatamente all’asportazione della deiezione solida prodotta dal cane e alla pulizia del suolo, esso sia pavimentato o zona verde , utilizzando idoneo strumento di raccolta e contenimento come prescritto nell’articolo precedente.

Circa le sanzioni previste: chiunque viola una norma dell’ordinanza, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 ad € 150,00, pagamento in misura ridotta € 50,00.

Nell’atto, si evidenzia, altresì, sono esclusi i cani da pastore e a quelli da caccia quando vengono rispettivamente utilizzati per guardia delle greggi e per la caccia, nonchè i cani in uso ai non vedenti e a quelli delle forze di polizie appositamente addestrati.

L’ordinanza, per quanto di competenza, è stata trasmessa al Prefetto di Cosenza, alla Polizia Municipale, alla Tenenza Carabinieri di Cassano All’Ionio e alla Polizia Provinciale di Cosenza.

Lì, 20.04.2015

autore ~ Mimmo PETRONI
fonte ~ Capo Ufficio Stampa Comune Di Cassano Allo Jonio
CONDIVIDI LA NOTIZIA SU FACEBOOK, MYSPACE, WINDOWS LIVE, ETC...
Share/Bookmark  
Stampa l'articolo
 
Cerca tra le News di Lauropoli.it
 
©   W   W   W   .   L   A   U   R   O   P   O   L   I   .   I   T   risoluzione ottimale 800X600